Primigenia bellezza

Primigenia bellezza

Andrea Quaregna

Una poesia essenziale, dai toni semplici, poche parole che esprimono sentimenti, emozioni, stati d’animo, suscitati dalle suggestioni della natura e delle sue stagioni.
Anche i quadri, attraverso uno sguardo, un movimento, ci raccontano di animali, di uccelli, di natura; sono dipinti curiosi, eseguiti su sacchi di tela juta, un materiale povero, ruvido, ricavato da fibre vegetali, che costituisce la base ideale per queste opere prive dello sfondo naturale: gli animali appaiono sulla ruvidezza del sacco in modo essenziale. Essi ci svelano grande sensibilità, rispetto per la natura, capacità di osservare con rigore scientifico e di cogliere il significato di ciò che ci circonda. Poesia, pittura e scienza si incontrano in questo libro e si esaltano, il pennello esprime con precisione ciò che l’artista vede con gli occhi e con il cuore e lo haiku racconta con parole toccanti. Saper guardare è un privilegio, è molto più impegnativo che vedere, è una capacità che necessita di pazienza, richiede una certa predisposizione mentale, lo sforzo di rallentare il ritmo in un mondo che ti chiede di accelerarlo. I dipinti di Andrea Quaregna ci insegnano a “guardare”. “Il ciel la juta” è il titolo della sua mostra svoltasi nel settembre 2008 al Parco Burcina, nessun luogo mi è parso più adatto per accoglierla: gli animali rappresentati sembravano appartenere alla magia del giardino, la tela utilizzata aveva i colori della terra ed evocava luoghi lontani, gli stessi da cui provengono tante piante del parco, non riesco ad immaginare questi dipinti su un altro materiale. Ora ai quadri si accompagnano i versi, ma sarebbe più corretto dire si completano perché entrambi esprimono con estrema semplicità la stessa emozione e fanno sì che anche noi possiamo viverla.

Primigenia bellezza

ISBN 978-88-89280-80-5
Formato: cm 13,7x16, 96 pagine a colori
Prezzo: € 10.00

[<   Precedente  18  19  20  21  22  23  24  Articolo successivo   >]